Opere pubbliche

A 1. Chiesa San Carlo - Stresa

bassorilievo in bronzo opera su commissione anno 1981 messa in posa Pasqua 1981 Misure:

Codice: LP A001

Data:

Collocazione:


A 1. Stresa
Chiesa San Carlo
Via S. Margherita, 1




Angeli in adorazione

 

 

 

La stampa disse:

 1981 – Il Sempione - sabato 18 aprile

“A San Carlo due sculture della signora Nuzzi”
(Fotografia dell’altare della chiesetta, con i due Angeli intorno al Tabernacolo)

Sono opera della scultrice Nuzzi Chierego stresiana di adozione ed assidua fedele alla Liturgia nella chiesetta d’oltre ferrovia.
La fotografia di A. Paulon dispensa il cronista dalla descrizione con il linguaggio complicato e contorto dei critici d’arte.
La signora Nuzzi ha prontamente aderito all’invito dell’Arciprete che nello scorso anno, appena terminati i lavori di ampliamento, aveva pregato la scultrice di studiare una brillante soluzione per il tabernacolo del SS. Sacramento posto, per strettezza finanziaria, al centro di una immensa parete troppo spoglia e bianca.

Lo stupore e l’ammirazione per i bronzi si sono subito trasformati in consenso vivissimo e affettuoso per la signora Nuzzi e per il suo consorte Ing. Bruno.
Il mattino di Pasqua dunque i fedeli del Rione rivivranno anche visivamente la scena della Risurrezione del Vangelo di Matteo:
“Un Angelo del Signore sceso dal cielo si accostò al sepolcro e disse alle donne: “Non abbiate paura voi! so che cercate Gesù…”.
Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di dedicare le due sculture alla memoria di chi ha permesso la realizzazione e l’ampliamento delle opere nel rione, e cioè ai signori Ghidoli e Mari.

La signora Nuzzi Chierego è notissima a Stresa per la sua attività di pittrice. Molte famiglie stresiane si onorano di possedere sue tele.
La sua stupefacente abilità di ritrattista strappa plauso e ammirazione.
Emblematico per tutte queste sue opere è il riuscitissimo ritratto all’Arciprete.
Una mostra personale al Palazzo dei Congressi è prevista per il periodo dall’1 all’11 agosto.

Nuzzi Chierego, nata a Fiume, abitò e lavorò a lungo a Milano, ove sotto la guida di insigni maestri ha iniziato la sua attività di pittrice mentre in scultura è autodidatta. Ora risiede a Stresa. Ha effettuato varie mostre personali a Milano, Bergamo, Trieste, Abbazia, Monza, Cantù, Como, Genova, Torino, Padova, Varese, Brescia, Besozzo, Stresa.
Ha partecipato alle Mostre Nazionali della Permanente di Milano, alle Mostre d’Arte Sacra all’Angelicum di Milano, a Cremona, Assisi, alla Mostra Internazionale di Bolzano, alla Mostra dell’Anno Santo a Roma, mostre del Pentacolo a Milano e Pietrasanta.

Sue opere di pittura trovansi in molte collezioni private in Italia, all’estero a Parigi, Amsterdam, Madrid, Johannesburg, New York, Nairobi, Duesseldorf, Les Verrières, Addis Abeba.


Due sculture in bronzo raffiguranti “angeli in adorazione” sono state poste nella cappella di San Carlo in occasione della Pasqua.



Ritaglio di giornale :

Alla Cappella di S. Carlo

Proseguono i lavori di abbellimento della cappella oltre ferrovia. La chiesetta che appare sempre più necessaria in quella zona, è frequentatissima. Non solo la domenica, ma anche in giorni feriali quando è possibile la celebrazione degli ottavari e delle grandi Novene.

Sono stati finalmente posti i canali in rame. Ora si cerca di completare con il massimo decoro il luogo per la SS. Eucaristia. A Pasqua sono stati scoperti i due magnifici Angeli in adorazione, stupenda opera della scultrice Chierego. Ora si mette a dimora il Tabernacolo di sicurezza per il SS. Sacramento. La porticina in argento sbalzato raffigura la cena di Cristo con i due discepoli di Emmaus (vedi S. Luca cap. 24, versetti 13 e ss.) Il lavoro è stato affidato all’argentiere di Abbiategrasso Cesati. Sarà il dono di Natale degli abitanti del quartiere.







1983 Giuseppe Buschini “Stresa”, Alberti Libraio Editore, Intra, pag. 208:

“Così è sorta la chiesetta di S.Carlo. (…) In occasione della Pasqua 1981 l’altare della chiesetta è stato ornato con due sculture in bronzo raffiguranti angeli in adorazione, opera della scultrice Nuzzi Chierego, stresiana di adozione, notissima anche per la sua attività di pittrice. (76)



1989 - Giuseppe Buschini, “Nel Vergante dal lago alla collina”, Leone Libreria Editrice, pagg. 31-32 (1989)

(…) Dopo la ferrovia, chi percorre la via IV Novembre, vede la chiesetta (edificata nel 1968) dedicata a S. Carlo, il cui altare è ornato con due sculture di angeli in adorazione, opera della scultrice Nuzzi Chierego, l’autrice del grande bronzo di padre Pio, collocato nel giardino della villa comunale di Trapani. 

 

 

Commenti a A 1. Chiesa San Carlo - Stresa   -   Lascia commento